PRESS

REVIEWS

img art 5 febb 2016.jpg

5 Febbraio 2016

Torniamo per un attimo, a quindici anni fa. A poche persone sarebbe venuto in mente di fotografare un piatto di spaghetti prima di assaggiarlo, per poi mostrare l’immagine agli amici. Oggi, invece, gli strumenti di condivisione per eccellenza, cioè i social network, sono pieni di scatti che raccontano momenti della giornata. Sono immagini spesso costruite con attenzione,

che restituiscono, di fatto, frammenti di identità.

Francesco Arena, curatore di “Other Identity. Altre forme di identità culturali e pubbliche” - inaugurazione domani alle 17 e aperta fino al 5 marzo a Genova alla Loggia dei Banchi - è convinto che sia cambiato il modo di rappresentare la nostra identità.

Per questo il suo progetto, centrato soprattutto sulla fotografia,ha attirato 31 artisti contemporanei italiani e tedeschi, grazie alla collaborazione con il Goethe Institute e a quelle con la Galleria Guidi&Schoene, con il settore Musei del Comune di Genova.

Leggi tutto l'articolo…

Elena Nieddu | Il Secolo XIX

Venette Waste.png

25 Gennaio 2016

Francesco Arena a Genova ha organizzato una bellissima mostra collettiva. Bisogna dirlo. “Other Identity”, altre forme di identità culturali e pubbliche si svolgerà dall'8 febbraio e fino al 5 marzo alla Loggia della Mercanzia in piazza Banchi.
"Other Identity" desidera decifrare un fenomeno ormai diffuso che ha cambiato radicalmente il modo di “vivere” e “interpretare” la nostra immagine, costantemente esibita e pubblicizzata: il nostro modo di autoritrarci e di presentarci al mondo, la spettacolarizzazione di un privato che si trasforma in pubblico attraverso i social media, creando nuove forme di identità in continua trasformazione.
“Other Identity” vuole così essere, quest’anno, la prima tappa di un progetto espositivo con cadenza annuale, che funga da cartina al tornasole capace di misurare di volta in volta lo stato di una nuova grammatica narrativa, di nuove forme di interpretazione della nostra immagine.

Leggi tutto l'articolo...

Venette Waste | Blog 

img art 11 feb 2016.jpg

11 Febbraio 2016

Cosa si intende oggi per identità? Il “Selfie”, il nuovo modo di autoritrarsi con il telefonino ormai è un termine sdoganato ed è addirittura entrato nell’ Oxford Dictionaries online. È quindi naturale che gli artisti da tempo indaghino sul nuovo concetto di identità. Domani alle 16.30 il performer genovese Angelo Pretolani, presenterà il lavoro “Coincidentia oppositorum”.
Una performance inedita che Pretolani  - artista concettuale attivo fin dagli anni ’70 nel campo dell’Arte del Comportamento
- mostrerà al pubblico nella Loggia di Banchi sede della mostra “Other Identity”, la manifestazione a cura di Francesco Arena
che mette a confronto fino al 5marzo, 31 giovani artisti italiani e tedeschi che interpretano il concetto di immagine.

«È stata l’occasione per riunire colleghi che indagano come me da tempo sul concetto di identità» spiega Arena, artista temporaneamente prestato al ruolo di curatore. 

Leggi tutto l'articolo...

Roberta Olcese | Il Secolo XIX

Giulia Cassini.png

Marzo 2016

Apre i battenti a Genova, su ideazione di Francesco Arena un evento internazionale con il patrocinio della Regione Liguria, in collaborazione con il Comune di Genova - Settore Musei e Biblioteche, il Goethe-Institut Genua, la Galleria Guidi&Schoen  e diversi sponsor tecnici.
Other Identity, come spiega lo stesso Francesco Arena, desidera  decifrare un fenomeno ormai  diffuso che ha cambiato radicalmente il modo di “vivere” e “interpretare” la nostra immagine, costantemente esibita e pubblicizzata: il nostro modo di auto-ritrarci e di presentarci al mondo, la spettacolarizzazione di un privato che si trasforma in pubblico attraverso i social media, creando nuove forme di identità in continua trasformazione. “Other Identity” vuole così essere, quest’anno, la prima tappa di un progetto espositivo con cadenza annuale, che funga da cartina al tornasole capace di misurare di volta in volta lo stato di una nuova grammatica narrativa, di nuove forme di interpretazione della nostra immagine.

Leggi tutto l'articolo...

Giulia Cassini | Art Directory

img art 5 mar 2016.jpg

5 Marzo 2016

Due performance artistiche caratterizzano la giornata conclusiva della mostra “Other Identity” alla Loggia dei Banchi. La prima, in programma dalle 11 alle 14, vede protagonista la danzatrice e performer Olivia Giovannini (nella foto di Donato
Aquaro). In “Signature (to) SignNature” l’artista trasformerà in movimento la firma che le persone del pubblico vorranno tracciare sul suo corpo. «La firma è un segno istintivo: ho pensato fosse un buon modo per provare a prendere l’identità altrui, senza cadere nell’imitazione. Quello che farò sarà danzare il segno che percepirò su di me. Potrà essere lungo, breve, calcato o leggero...». L’idea è quella di mettere in

gioco l’identità: «È come se io non ne avessi una, la acquisisco quando gli altri si muovono: se gli altri esistono, esiste anche il movimento». 

La performance, completamente estemporanea, avviene al suono delle
musiche create al momento da Modus.

Leggi tutto l'articolo...

Elena Nieddu | Il Secolo XIX

La stanza privata di Roberto Milani.png

5 Marzo 2016

Di "Other Identity - Altre forme di identità culturali e pubbliche", l'ambizioso progetto di Francesco Arena in collaborazione con Genova Musei; Centro di Documentazione per la Storia, l'Arte, l'Immagine di Genova (DocSAI); Goethe-Institut Genua, vi ho già accennato qualcosa tempo fa.

Ora, l'artista/curatore del progetto ha chiesto a diverse figure del mondo dell'arte e della cultura, un breve intervento sull'argomento:
"...i cambiamenti dell'identità individuale attraverso l'utilizzo dei mezzi di comunicazione contemporanei social net ecc., di come sia cambiato il nostro modo di presentarci anzi di "autorappresentarci" con la nostra immagine, non solo nell’arte ma nel quotidiano sempre + costruita ed enfatizzata, come un susseguirsi di "pose" di uno shooting quotidiano che ormai fa parte delle nostre abitudini...ben lontane dalla spontaneità di una istantanea o di una polaroid ma costruite e mirate al messaggio che vogliamo arrivi attraverso di loro..."

Leggi tutto l'articolo...

Leggi il secondo articolo...

Roberto Milani | La stanza privata dell'arte

PRESS RELEASES